Corsi on line

Corsi on line (32)

Domenica, 30 Novembre 2014 18:11

Gratitudine - 15° giorno

Scritto da

15° Giorno

 

LA MAGIA CURA LE RELAZIONI

Se stai vivendo una relazione difficile o ne hai appena interrotta una, se hai il cuore spezzato, se provi risentimento verso qualcuno o lo incolpi di qualcosa, puoi riuscire a liberarti di questi sentimenti negativi attraverso la gratitudine.
Grazie a lei, puoi migliorare come per magia qualunque rapporto difficoltoso, che coinvolga tuo marito o tua moglie, tuo fratello o tua sorella, tuo figlio o tua figlia, il tuo compagno, il tuo capo, un tuo cliente, un tuo collega, la matrigna o il patrigno, un parente, un amico, un vicino.
Quando affrontiamo una relazione difficile, o una situazione complicata con un amico, quasi sempre non proviamo alcuna gratitudine per l'altro. Anzi: siamo tutti presi dall'incolparlo di ciò che sta accadendo, con animo del tutto privo di gratitudine.
Questo atteggiamento non fa bene alle relazioni, e men che meno alla tua vita.
Di fatto, quanta più colpa riversi sull'altro, tanto peggio andrà la tua relazione e la vita in genere.
Se per l'altra persona - vuoi in una relazione in corso, vuoi in una passata - provi un sentimento negativo, puoi comunque eliminarlo ricorrendo alla gratitudine.
Ti chiedi forse perché mai dovresti volerlo?
''Attaccarsi alla rabbia è un po' come afferrare
un tizzone ardente per scagliarlo contro qualcun altro;
in realtà, chi si scotta sei tu."
Faccio un esempio: se il tuo ex compagno di vita è ancora legato a te attraverso i figli, e le cose con lui non vanno bene, pensa al fatto che, senza di lui, quei bambini non sarebbero mai venuti al mondo.
La loro vita è quanto di più prezioso hai. Guardali, quindi, e ringrazia il tuo ex ogni giorno!
L'esempio che darai, oltre a riportare pace e armonia alla vostra relazione, sarà utile a trasmettere ai tuoi figli uno strumento utilissimo nella vita: la gratitudine.
Se, invece, è il cuore infranto o il gran dolore dovuto alla fine di una relazione a farti soffrire, con la forza magica della gratitudine potrai comunque trovare sollievo. La gratitudine cicatrizza le ferite emotive trasformandole in felicità più velocemente di ogni altra cosa.

Il tuo esercizio magico di oggi consisterà nell'Identificare proprio quel tizzone ardente che sta scottando la tua esistenza, così da trasformarlo attraverso la gratitudine in oro puro! 
Scegli una relazione difficile, problematica, l che si è addirittura interrotta.
E non preoccuparti se ora quella persona fa ancora parte della tua vita o meno Mettiti comodo e stila un elenco scritto delle dieci cose principali per le quali sei grato a quella persona:
Ripercorri la storia del vostro legame, e indica i punti di forza dell'altro e le cose migliori che te ne sono venute.
Per farlo, il modo più semplice è ripensare a come le cose stavano prima che la relazione si deteriorasse o interrompesse.
Se la relazione non è mai stata buona, concentrati sulla persona e sulle sue caratteristiche positive, perché di certo ne avrà alcune.
Tranquillo: questo esercizio magico non è pensato per dare la patente di buono o cattivo a nessuno.
Indipendentemente dal fatto che qualcuno ti abbia procurato del bene o del male, tu puoi guarire la relazione come per magia, senza che l'altro debba intervenire nel processo.
In ogni relazione c'è del buono, anche in quella più difficile. E per rendere più ricchi i tuoi rapporti con gli altri e la tua stessa vita è un po' come se dovessi andare in cerca dell'oro. Via via che scavi e trovi le tue pepite, aggiungile all'elenco e, rivolgendoti per nome alla persona prescelta, indirizzale una frase che esprima gratitudine:
Esempio :
1. Paolo, ti sono grata del tempo trascorso assieme. La fine del nostro matrimonio mi ha insegnato molto, ora sono molto Più saggia e ciò che ho imparato dalla nostra esperienza mi è molto utile nelle mie relazioni attuali.
2. Paolo, ti sono grata per tutti i tuoi tentativi di far funzionare il nostro matrimonio: dieci anni assieme non sono passati a caso.
3. Paolo, ti sono grata a nome dei nostri figli. La gioia che mi danno tutti i giorni non sarebbe esistita senza di te.
4. Paolo, ti sono grata per il lavoro duro e le lunghe ore che hai dedicato al mantenimento della nostra famiglia mentre, a casa, io mi prendevo cura dei bimbi. Il nostro benessere dipendeoa da te, e di ciò ti ringrazio.
5. Paolo, ti sono grata per i momenti preziosi che anche grazie a te ho potuto trascorrere con i nostri figli. lo ho potuto vederli cresceree muovere iprimi passi, una gioia della quale tu non hai potuto godere.
6. Paolo, ti sono grata per l'aiuto che mi hai dato nei difficili momenti del dolore e della perdita.
7. Paolo, ti sono grata per tutte le volte che, quando ero malata, ti sei preso cura di me e dei bambini.
8. Paolo, ti sono grata per i bei momenti trascorsi assieme: e non sono stati pochi!
9. Paolo, ti sono grata per il tuo desiderio di continuare a essere il padre dei nostri figli.
lO. Paolo, ti sono grata per l'aiuto che mi dai e per il tempo che trascorri con i bambini. So che ti stanno a cuore tanto quanto a me.

Completato l'elenco, dovresti cominciare a percepire un sentimento più positivo verso la persona e la relazione che c'è stata tra di voi.
Il tuo scopo ultimo è arrivare a liberar ti completamente da ogni sentimento negativo, altrimenti esso si trasformerà in un problema che perdurerà per il resto dei tuoi giorni.
Ogni relazione è diversa e, se sarà il caso, potrai ripetere l'esercizio per più giorni, fino alla completa eliminazione dei sentimenti negativi.
Non è necessario essere in due per innescare il miglioramento; basta una sola persona.
Per il futuro, se una relazione comincia ad andare in crisi, ricordati di ricorrere a questo esercizio magico all'istante.
In tal modo, arresterai le difficoltà prima che si ingigantiscano, e per di più accrescerai la magia nella relazione!

ESERCIZIO NUMERO 15

1. L'elenco delle tue fortune: selezionane dieci, scrivendo il motivo della tua gratitudine.
Rileggi la lista e, in coda a ogni voce, esclama grazie, grazie, grazie, e senti quanta più gratitudine possibile per quelle fortune.

2. Individua una relazione difficile, problematica o interrotta, della quale vorresti migliorare le condizioni.

3. Mettiti comodo e scrivi un elenco delle dieci ragioni per le quali sei grato alla persona in questione, procedendo così: ( Nome) ....... , ti sono grato per (che cosa??? ) .....

4. Prima di andare a letto, stringi la Pietra nella mano e di' la parola magica grazie pensando alla cosa migliore che ti sia accaduta oggi.

E, se nelle tue credenze, senti vicino a te la presenza degli Angeli, chiedi aiuto a Mihr, che aiuta proprio a rendere armoniche le relazioni difficili.

 

Domenica, 30 Novembre 2014 18:07

Gratitudine - 14° Giorno

Scritto da

14° Giorno

 

PASSA UNA GIORNATA MAGICA

Per poter vivere e provare sulla tua pelle il giorno più magico della tua vita devi sentire la gratitudine per quel giorno prima ancora di cominciarlo!
Per vivere la tua Giornata Magica, ripercorri il programma che hai stabilito per oggi e di' la parola magica grazie per ogni dettaglio prima ancora di viverlo.

Non c'è nulla di difficile e non richiede che qualche minuto; eppure può fare una grande differenza!
Se non credi di avere il potere di influire sulle circostanze in modo così consistente, ripensa a uno di quei giorni in cui ti sei svegliato irritabile e di cattivo umore. Quel giorno sei uscito di casa e le cose sono andate storte, una dopo l'altra, tant'è vero che, al termine della giornata, pensavi tuoni e fulmini. Ma nulla è accaduto per caso! In realtà, la vera ragione dei tuoi guai stava nel cattivo umore del mattino che, seguendoti ovunque, ha prodotto effetti negativi a catena.
Svegliarsi di cattivo umore è un'altra di quelle cose che non accadono per caso: significa che, magari senza accorgertene, sei andato a letto già con pensieri negativi.
È proprio per evitare tale evenienza che ti ho proposto l'esercizio della Pietra come ultima attività prima di addormentarti.
Grazie alla Pietra chiuderai gli occhi sull'onda di un pensiero positivo.
Questo esercizio serale, combinato con quello diurno di elencare le tue fortune, regola il buon umore sia al mattino sia alla sera, garantendo la sua attivazione prima che tu esca di casa.
Per vivere una buona Giornata Magica è necessario che ti senta bene. E non c'è nulla di meglio della gratitudine per garantirti subito il buon umore.
Se sei già abituato a scrivere l'elenco delle necessità del giorno, esprimi la tua gratitudine per ogni elemento della lista.
Che tu ti serva di un elenco scritto o di un elenco mentale, l'importante è che tu senta che il risultato ottenuto è il migliore possibile.
Più ti affiderai a questo esercizio , migliori saranno le tue giornate; e tutto, dalle cose più stupide alle più importanti, comincerà
ad andarti meglio. Le difficoltà diminuiranno, e la giornata prenderà un andamento che, come per magia, senza sforzo, preoccupazione o stress,
ti farà scansare le frustrazioni e i problemi, portandoti nient'altro che gioia.
Ci vogliono pochi minuti alla mattina per praticare la gratitudine e avere quindi una buona Giornata Magica;
basta ringraziare in anticipo per quello che farai quel giorno. Quest'unico esercizio darà una svolta all'intera giornata.
Il segreto di una buona Giornata Magica sta nel rendere grazie - non appena ti svegli, o sotto la doccia, o mentre ti vesti - per tutto ciò che andrà bene nei tuoi programmi.
È fondamentale che tu faccia quest'esercizio di primo mattino e senza interruzioni.
Scorri mentalmente il programma della giornata, dal mattino al pomeriggio, alla sera, fino al momento di andare a letto.
Per aumentare la gratitudine, usa pure tutti i superlativi che vuoi. "Grazie per l'incontro riuscito benissimo."
"Grazie della telefonata andata a meraviglia." "Grazie per la irripetibile giornata lavorativa." "Grazie per la partita davvero esaltante."
"Grazie della bella serata con gli amici." "Grazie della bella giornata di viaggio." etc...etc....

L'esercizio magico acquista maggiore forza quando pronunci la parola magica grazie ad alta voce, ma se la cosa non è possibile limitati pure a pensarla.
Concludi l'esercizio con la frase: "E grazie per le buone notizie che arriveranno oggi!".

ESERCIZIO NUMERO 14

1. L'elenco delle tue fortune: selezionane dieci, scrivendo il motivo della tua gratitudine.
Rileggi la lista e, in coda a ogni voce, esclama grazie, grazie, grazie, e senti quanta più gratitudine possibile per quelle fortune.

2. Al mattino ripercorri mentalmente il programma della giornata.
Per ogni impegno, pronuncia la parola grazie come se già fosse andato tutto bene.
Immagina anche di dire grazie alla fine della giornata e di sentirti meravigliosamente bene perché tutto è filato liscio.

3. Quando avrai ringraziato per tutti gli impegni andati a buon fine, concludi l'esercizio magico dicendo: 
E grazie per le buone notizie che arriveranno oggi!

4. Prima di andare a letto, stringi la Pietra nella mano e di' la parola grazie pensando alla cosa migliore che ti sia accaduta oggi

Se ti fa piacere, il 27 dicembre dalle 10:00 alle 13:00 ci vedremo presso la nostra sede in Viale degli Ammiragli 119, sc.C int.1, per creare insieme la nostra Vision Board per il 2015.

Daremo un'immagine ai nostri desideri e obiettivi per il nuovo anno, e li integreremo a livello subconscio.

Avremo bisogno di matite e pennarelli colorati, foto, ritagli e immagini che rappresentino la metafora dei nostri desideri e.... tanta allegria e creatività!

L'incontro è a numero chiuso, quindi è necessaria la prenotazione.

Vi aspettiamo!!!!

Ulteriori info

Un caro abbraccio, da cuore a cuore.

Paola

Domenica, 30 Novembre 2014 17:48

Gratitudine - 13° Giorno

Scritto da

13° Giorno

 

AVVERA OGNI TUO DESIDERIO

Oggi ti aspetta un giorno elettrizzante: stai per cominciare a utilizzare la forza della gratitudine per soddisfare tutti i tuoi desideri!
Secondo la tradizione di moltissime culture millenarie, il ringraziamento per ciò che si desidera realizzare deve essere espresso prima che il desiderio a convogliare quanta più energia possibile.
In tutte le culture e religioni, scopo principale della preghiera è rendere grazie prima di ricevere ciò cui si aspira.
La legge di attrazione dice che simile richiama simile; ne consegue quindi che tu devi avere ben chiara in testa l'immagine di ciò che vuoi.
Per poter attrarre a te ciò che desideri, devi sentirlo già tuo al punto che il sentimento sia identico a quello che proveresti se il tuo desiderio si fosse realizzato.
Il modo più semplice per ottenere questo risultato sta nell' essere grato per ciò che desideri prima ancora di riceverlo.
La gratitudine è qualcosa che bisogna mostrare prima ancora di ricevere, e non dopo che qualcosa di buono si è concretizzato.
Tanti esprimono gratitudine solo dopo, ma perché i desideri si avverino e la tua vita possa essere rivoluzionata, riempiendola di ogni bendidio, è necessario che tu sia grato prima e dopo.
Aggrappandoti a quell'immagine e a quel sentimento, il tuo desiderio si realizzerà. Ti arriverà non si sa come né da dove, ma non è affar tuo preoccupartene (ti interessi forse di come la forza di gravità ti tiene a terra mentre cammini?
Sai che ti terrà saldamente al suolo, e questo ti basta).
Allo stesso modo, devi fidarti della gratitudine e avere sempre presente che, quando ti senti grato per ciò che desideri, questo, in virtù di una legge universale, arriverà a te.

A che cosa aspiri di Più?
Scegli dieci desideri principali.
Possono appartenere ad ambiti diversi - situazione economica, salute, affetti familiari e relazioni - o tutti a una medesima area in cui desideri apportare un vero e proprio cambiamento, per esempio il lavoro e la carriera.
Devi essere molto chiaro e preciso nell'indicare i tuoi desideri, perché in tal modo ti saranno più evidenti i cambiamenti che si produrranno.
Immagina di presentare una richiesta all'Universo, cosa che, per altro, stai facendo per davvero in virtù della legge di attrazione 

Siediti al computer o prendi carta e penna, e stila un elenco separato dei tuoi dieci desideri nel modo seguente, come se li avessi già ricevuti:
Grazie, grazie grazie per , e riempi lo spazio bianco con un desiderio.

Per esempio:
Grazie, grazie, grazie per i voti eccellenti presi agli esami che mi hanno consentito di accedere all'università che desideravo.'
Grazie, grazie, grazie per la notizia che presto avremo un bambino.'
Grazie, grazie, grazie per la nostra casa da sogno, che ha proprio tutto ciò che desideravamo.'
Grazie, grazie, grazie per la fantastica telefonata con mio padre che ha risolto iproblemi tra di noi.'
Grazie, grazie, grazie per le idee che ci hanno procurato il nostro Più grosso cliente di sempre.'
Grazie, grazie, grazie per il mio partner perfetto.'
Grazie, grazie, grazie per il trasloco facile e senza sforzi.'
Scrivere grazie tre volte di fila è una pratica potente, perché ti impedisce di sprecare parole consentendoti di concentrarti sulla gratitudine.
Il secondo passaggio dell'esercizio avvera ogni tuo desiderio richiede che i tuoi desideri vengano saturati con quanta più gratitudine possibile.
Puoi completarlo in qualunque momento della giornata, sia mentre stai scrivendo la lista dei desideri, o a spizzichi e bocconi in momenti diversi.
Per saturare i tuoi desideri con la potenza della gratitudine parti dal primo, e, usando l'immaginazione, rispondi mentalmente alle domande seguenti, come se avessi già ottenuto il tuo scopo:
l. Che emozioni hai provato dopo aver realizzato il tuo desiderio?
2. A chi l'hai raccontato per primo, e come gliel'hai detto?
3. Qual è la prima cosa che hai fatto non appena hai realizzato il tuo desiderio? Descrivilo col maggior dettaglio possibile Ora rileggi ogni desiderio, e metti enfasi nella parola magica grazie, in modo da sentirne tutta la forza.
Concentrati ora sugli altri desideri in sequenza, e segui con tutti la stessa procedura fino a esaurirli, dedicando a ciascuno almeno un minuto.
Se ti va di fare qualcosa di davvero forte e divertente, procurati una lavagna che terrai bene in vista e sulla quale attaccherai foto e disegni di ciò che desideri. In cima alla lavagna applica un foglio con su scritto a lettere cubi tali GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE.
Come lavagna funziona egregiamente anche lo sportello del frigo.

ESERCIZIO NUMERO 13

1. L'elenco delle tue fortune: selezionane dieci, scrivendo il motivo della tua gratitudine.
Rileggi la lista e, in coda a ogni voce, esclama grazie, grazie, grazie, e senti quanta più gratitudine possibile per quelle fortune.

2. Siediti al computer o procurati carta e penna, ed elenca i tuoi dieci desideri principali.
Scrivi per tre volte grazie in cima a ciascuno come se fossero già stati esauditi.
Per esempio: Grazie, grazie, grazie per il tuo desiderio

3. Usando la tua immaginazione rispondi mentalmente alle seguenti domande, come se avessi già realizzato i tuoi dieci desideri:
- Che emozioni hai provato dopo aver realizzato il tuo desiderio?
- A chi l'hai raccontato per primo, e come gliel'hai detto?
- Qual è la prima cosa che hai fatto non appena hai realizzato il tuo desiderio? Descrivilo col maggior dettaglio possibile.

4. Infine, rileggi le frasi che descrivono i tuoi desideri ponendo quanta più enfasi possibile sulla parola magica grazie, in modo da poterne percepire tutta la forza.

5. Se ti piace l'idea, procurati una Lavagna riempila di immagini e tienila in vista, curando ti di applicare al margine superiore la scritta a lettere cubi tali GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE.

6. Prima di andare a letto, stringi la Pietra nella mano e di' la parola magica grazie pensando alla cosa migliore che ti sia accaduta oggi.

E, SE VUOI, SABATO 27 DICEMBRE CI VEDIAMO NELLA SEDE DI OASI OLISTICA IN VIALE DEGLI AMMIRAGLI 119 SC.C INT.1 DALLE 10:00 ALLE 13:00 PER REALIZZARE E INTEGRARE LA NOSTRA VISION BOARD.

Iniziamo il nuovo anno pronti a manifestare i nostri desideri.

Impariamo ad identificarli in modo chiaro, a riconoscere gli autosabotaggi che ce ne impediscono il raggiungimento e creiamo una materializzazione dei nostri desideri, mettendoli su carta in modo creativo ed integrandola anche a livello subconscio, in modo da eliminare eventuali sabotaggi ne impediscano la realizzazione concreta. 

Tanti esercizi pratici e….. Pronti a vivere la vita che vogliamo!!!!!!!!!!!!

Portiamo con noi foto, immagini, disegni che rappresentino i nostri desideri più profondi.

Inoltre matite colorate, pennarelli e un cartoncino formato “Bristol”.

Contributo 30 euro

Per conferme e prenotazioni: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Domenica, 30 Novembre 2014 17:45

Gratitudine - 12° Giorno

Scritto da

12° Giorno

 

PERSONE CHE HANNO FATTO LA DIFFERENZA

A tutti è capitato di avere estremo bisogno di aiuto, di supporto o di una guida, e di riceverne.
A volte, qualcun altro dà una svolta al corso della nostra esistenza con il suo incoraggiamento, i suggerimenti, o semplicemente standoci vicino al momento giusto.
Poi la vita continua, e noi ci dimentichiamo che quel qualcuno ci ha colpito e ha cambiato la nostra esistenza.
A volte deve passare molto tempo prima che realizziamo quanto quel qualcuno sia stato importante per noi; infatti, occorre guardarsi indietro e rendersi conto che quella certa persona è stata fondamentale nel determinare la svolta magica della nostra vita.
Può darsi che si sia trattato di un insegnante, o di un allenatore, di uno zio o una zia, di un parente, di un nonno o una nonna, o di un membro della famiglia; o forse di un dottore, un'infermiera, o del tuo migliore amico.
Potrebbe trattarsi di chi ti ha presentato al tuo partner attuale, o di chi ti ha avvicinato a una particolare disciplina, poi diventata la tua passione più grande. Forse si è trattato di qualcuno che nemmeno conoscevi, che magari è transitato nella tua vita come una meteora e che casualmente ti ha trattato con una gentilezza che ti ha toccato nel profondo.

Oggi, ti dedicherai a riflettere sulle persone che hanno avuto un influsso importante nella tua vita.
Durante il giorno trova un angolino tranquillo e solitario, mettiti comodo e pensa a tre persone eccezionali che hanno dato una svolta alla tua esistenza.
Individuati i tre nomi, lavora con un nome per volta e rivolgiti alla persona in questione a voce alta, come se fosse lì con te, confessandole la ragione della tua gratitudine e in quale modo ha influito sul tuo futuro.
Assicurati di eseguire l'esercizio con tutti e tre i nomi, perché solo così il sentimento di gratitudine raggiungerà il livello massimo.
E'molto importante esplicitare le ragioni della propria gratitudine.
Non c'è rischio di strafare, anzi, più ti sforzi di dire, più cose senti dentro di te, più sono incredibili i risultati.
Se per caso l'ambiente circostante non consente che tu ti esprima ad alta voce, allora usa la scrittura, rivolgendoti alle persone scelte sotto forma di lettera.
Quando avrai completato l'esercizio, ti sentirai molto diverso.

ESERCIZIO NUMERO 12

1. L'elenco delle tue fortune: selezionane dieci, scrivendo il motivo della tua gratitudine.
Rileggi la lista e, in coda a ogni voce, esclama grazie, grazie, grazie, e senti quanta più gratitudine possibile per quelle fortune.

2. Durante la giornata trovati un angolino tranquillo e compila un breve elenco di tre persone che hanno fatto la differenza nella tua vita.

3. Concentrati ora su una persona per volta, e di' ad alta voce i motivi per i quali sei loro grato, e in che modo hanno modificato il corso
della tua vita.

4. Prima di andare a letto, stringi la Pietra nella mano e di' la parola magica grazie pensando alla cosa migliore che ti sia accaduta oggi ..

Domenica, 30 Novembre 2014 17:42

Gratitudine - 11° Giorno

Scritto da

11° Giorno

 

 

IL MATTINO MAGICO

Il modo più semplice e diretto per garantirti una giornata traboccante di magia è un mattino ricolmo di gratitudine.
Il mattino offre molte occasioni per poter praticare la gratitudine, senza richiedere perdite di tempo:
si tratta sempre di momenti che si integrano perfettamente col resto delle occupazioni.
Durante il giorno, infatti, è facile farti del male per via di pensieri negativi che entrano in circolo senza che tu te ne renda conto.
Ma se la tua mente è focalizzata fin dal primo mattino su pensieri positivi, non c'è più spazio per quelli negativi.

Oggi, quando ti svegli, prima di fare qualunque altra cosa, pronuncia la parola magica grazie.
Di' grazie per il fatto di essere vivo e di avere davanti a te un altro giorno.
La tua vita è un dono; ogni giorno è un dono; e se ci rifletti un po' su, ti rendi conto di che assurdità sia svegliarsi al mattino senza ringraziare di essere vivi anche oggi.
Pensi forse che un giorno in più non sia niente di che? Prova a perdertene uno!
Insomma, non importa se sei assonnato, o la sveglia ti ha tirato giù dal letto perché tu possa andare al lavoro, o se hai passato il weekend a letto: comunque sia, nel preciso istante in cui ti svegli di' grazie per il nuovo giorno.
Ringrazia per la piacevole notte passata.
Hai avuto la fortuna di dormire in un vero letto, con tanto di coperte e cuscini? E allora di' grazie.
Quando i piedi toccano terra, di nuovo sia grazie. Hai anche un bagno? Grazie.
Quando apri il rubinetto, scende acqua potabile? Grazie.
Quando prendi spazzolino e dentifricio, di' grazie! Senza di loro, la giornata non partirebbe così piacevolmente.
E sia ancora grazie per gli asciugamani, il sapone, lo specchio, e quant'altro ancora sta nel bagno e ti fa sentire pulito, sveglio, pronto per la giornata.
Quando ti vesti, medita sulla fortuna che hai: tantissimi vestiti tra i quali scegliere il più adatto alla giornata di oggi. Grazie!
Hai le scarpe? Che fortuna! Prova a pensare di doverne fare a meno. Grazie per le scarpe!

Fai che oggi sia una buona giornata: pratica la gratitudine in modo sincero e infondi magia nelle tue azioni mattutine.
Da quando apri gli occhi fino a che ti infili le scarpe e finisci di prepararti,ripeti a mente la parola magica grazie per ogni cosa che tocchi e usi. Non importa se la doccia o la vestizione non sono le prime azioni.
Usa pure l'esercizio del mattino magico come guida e applicalo alle tue azioni abituali.
Se la prima cosa che fai è la colazione, quando tocchi o usi la tazza il cucchiaino, eccetera esclama grazie.
Sii grato per il tè o il caffè, il succo di frutta e tutto il resto.
Contribuiscono anch'essi alla gioia del mattino e ti ricaricano dell' energia necessaria per affrontare la giornata.
Avete presente i giorni in cui tutto sembra andare meravigliosamente per il verso giusto?
Be', dopo aver praticato l'esercizio del mattino magico è così che ci si sente. Anzi, ci si sente ancora meglio!

ESERCIZIO NUMERO 11

1. Quando ti svegli, prima ancora di fare qualunque altra cosa, pronuncia la parola magica grazie.

2. Dal momento in cui apri gli occhi e fino a quando hai finito di prepararti, pensa la parola grazie ogni volta che usi un qualsiasi oggetto.

3. L'elenco delle tue fortune: selezionane dieci, scrivendo il motivo della tua gratitudine.
Rileggi la lista e, in coda a ogni voce, esclama grazie, grazie, grazie, e senti quanta più gratitudine possibile per quelle fortune.

4. Prima di andare a letto, stringi la Pietra nella mano e di' la parola magica grazie pensando alla cosa migliore che ti sia accaduta oggi.

Pagina 4 di 7